Perchè Campbell ?

Il nome si ispira alla famosa campagna pubblicitaria realizzata da Andy Warhol per la Campbell’s Soup, un esempio eccellente di applicazione dell’arte nella pubblicità.
Andy Warhol
Andy Warhol interpreta la lattina di zuppa come se fosse un immagine che ha fatto notizia, divulgata dalla stampa quotidiana, rendendola logora, sfatta, consumata. Così come fa anche con altri soggetti legati a notizie divulgate alla massa: il grande incidente d’auto, la sedia elettrica su cui è morto il famoso assassino, la protagonista del fatto del giorno (Marilyn Monroe, Jacqueline Kennedy, Che Guevara). La gente legge il giornale mentre sorseggia un caffè o vede i posters mentre viaggia in auto e finisce per riconoscere quell’immagine senza osservarla. La passa direttamente nell’inconscio senza analizzarla coscientemente. L’interpretazione artistica di Warhol assume valore estetico perchè pura immagine di una notizia assolutamente passata, logora, vista e assimilata senza un qualsiasi giudizio. Il giudizio ne stabilirebbe il valore, il valore ne frenerebbe il consumo.
Joseph Campbell
Joseph Campbell passò la sua infanzia tra frutta e verdura perchè suo padre era un agricoltore del New Jersey. Trasferitosi a Filadelfia, Joseph continuò a lavorare nel settore ortofrutticolo. A 52 anni decide di cambiare attività mettendosi in società con Abraham Anderson, produttore di cibo in scatola. Grazie alla sua esperienza ben presto Joseph prese il comando dell’azienda e più invecchiava più le sue idee ringiovanivano. A 59 anni Campbell rilevò l’intera azienda, liquidando il socio il quale si mise subito in concorrenza acquistando una vecchia fabbrica riconvertendola nella produzione di minestre in scatola. Joseph Campbell lo contrastò lanciando una sua linea di minestre ma in confezioni diverse dalle altre. Quelle esistenti erano molto grosse perchè contenevano liquido, difficili da spedire e scomode in cucina. La soluzione arrivò dal nipote del nuovo socio di Joseph, un giovane che aveva lavorato nei migliori ristoranti parigini e aveva carpito ai maestri europei della ristorazione il segreto per fare quelle gustose zuppe: la minestra condensata.
Il vantaggio era evidente: togliendo l’acqua dalla minestra prima di inscatolarla, le spese di trasporto e l’ingombro sugli scaffali si riducevano enormemente. Ed anche il costo!  All’età della pensione Joseph Campbell si mise a produrre quest’idea in grado di battere la concorrenza e che ben presto divenne un prodotto di grande successo. Morì nel 1900 all’età di 93 anni. Le sue lattine sarebbero state un giorno protagoniste di un famoso quadro pop art di Andy Warhol, esposto nei musei d’arte di tutto il mondo.
Altri soggetti Campbell:
Nella foto a destra in ordine (da sinistra a destra):
• Il castello dei Campbell costruito nel secolo XV apparteneva a una delle famiglie nobili più carismatiche
  e importanti della Scozia
Naomi Campbell la top model per eccellenza
Clan Campbell il leggendario Blended Scotch Whisky Scozzese
Khaki Campbell famose anatre di razza
Donald Campbell detentore del record mondiale di velocità su acqua (300 miglia/ora)
Martin Campbell il regista di Casino Royale
Adam Campbell l’attore di Epic Movie
Campbell Island, affascinante gruppo di isole sub-antartiche, New Zealand,
  incluse nell'elenco dei patrimoni dell'umanità dell'UNESCO.

Campbell nel mondo:

Di origini scozzesi, Campbell è un cognome molto diffuso nel mondo. Ecco alcune citazioni per conoscere i soggetti che lo hanno reso noto:

Un'interpretazione geniale
Un’interpretazione geniale

La zuppa più famosa del mondo
La zuppa più famosa del mondo

Campbell, altri soggetti:
Campbell, altri soggetti
 

Iscriviti alla newsletter:

Accetto il trattamento dei dati personali ai sensi dell'art.13 del D.Lgs. 30 giugno 2003, n.196

Campbell adv

via Cisa Ligure, 27/a - 42016 Guastalla (RE)
Tel. +39.0522.835000 r.a. - Fax +39.0522.219781